Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

querciaOgni luogo, persona, epoca, ha una storia e noi vogliamo raccontarvi la nostra, ovvero perchè l’idea di chiamare il nostro agriturismo l’Antica Quercia.

Ebbene, dovete sapere che la contrada in cui sorge la nostra azienda un tempo era terreno ricchissimo di querce secolari, nel tempo i nostri nonni hanno visto cadere molte di esse a causa di intemperie, malattie e incidenti. Il nome della contrada era proprio “Quercia Grossa”. Tempo fà, all'entrata della nostra abitazione sorgevano due meravigliose querce, alte circa 25/26m, un vero e proprio paradiso di foglie e rami che ospitavano numerose specie di uccelli e persino degli scoiattolini.

Nel 2001 a causa dell’azione di alcuni insetti che agivano sotto la corteccia una delle due querce ha manifestato evidenti segni di sofferenza e nonostante le numerose cure ci ha abbandonato nel corso del 2002. Un enorme dispiacere colse noi tutti in famiglia, i lavori per il nostro agriturismo erano già in corso e avevamo già deciso che il nome sarebbe stato un omaggio agli alberi secolari che adornavano l'entrata. Al suo fianco però, si ergeva in buona salute la quercia gemella, di diametro leggermente maggiore e dalla chioma meravigliosamente ampia ed imponente, non pensavamo che nel 2004 sarebbe successo l’imprevedibile. Durante una tempesta, in cui raffiche di vento fortissime sferzavano ferocemente le nostre campagne, la chioma ha evidentemente fatto da vela, offrendo una grande resistenza al vento. Alcuni fattori quali: radici primarie molto deboli a causa dell’opera di funghi (armillaria), lavori dell’Enel effettuati anni prima responsabili dell’indebolimento delle radici in seguito a scavi, terreno morbido hanno favorito il drammatico incidente.

Il Vecchio Albero è così caduto con nostro grande dispiacere la vigilia del Natale 2004. Per noi è stato come perdere un familiare, poiché tutti in famiglia siamo cresciuti sotto la sua ombra, abbiamo giocato con le sue ghiande e un senso di profonda commozione ci attraversa quando ci avviciniamo al suo tronco immobile. La grande chioma è stata asportata ma il tronco e ciò che rimane dei rami è stato sistemato e attualmente accoglie i visitatori e permette ancora di far apprezzare la maestosità della natura, e al tempo stesso la fragilità che anche alberi secolari hanno al cospetto della stessa forza che li ha generati. Avevo personalmente scattato una foto dell’albero due giorni prima che cadesse, forse per caso, ma mi ha dato un bellissimo ricordo da cui ho creato il logo che speriamo porti tanta fortuna alla nostra attività. Anche voi, gentili visitatori, potrete ammirare L’antica quercia, toccare con la mano il suo tronco imponente e ammirarne la bellezza anche adesso.

Siate sempre rispettosi della natura ed essa lo sarà con voi, e ricordate che gli alberi non chiedono mai una ricompensa per i loro frutti, se non il nostro amore ed il nostro rispetto.

leggenda quercia 1000

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
© 2016 Agriturismo Antica Quercia. Tutti i diritti riservati. P.IVA 01436720617 - Designed by Antica Quercia.

Search